Giardino di Leonardo

L’intervento è teso a recuperare e valorizzare le valenze storiche del Campus, conferendo ordine formale e qualità architettonica e ambientale, con particolare riferimento allo spazio centrale verde prospicente il Rettorato, e ai suoi viali alberati.
Obiettivo primario del progetto è quello di garantire la valorizzazione e la massima vivibilità pedonale dello spazio, rendendolo maggiormente fruibile tramite l’eliminazione di circa 105 posti per il parcheggio delle autovetture che negli anni si erano impadronite del contesto: in un’ottica di sostenibilità e di rigenerazione, il progetto intende strutturare gli spazi aperti del Campus in modo che siano rispondenti alle modalità di uso che ne fanno le molte persone che quotidianamente li frequentano.

L’uso intenso, le nuove esigenze funzionali e tecnologiche, l’apertura al parcheggio delle automobili avevano alterato sia gli spazi sia i materiali delle pavimentazioni. L’eliminazione del passaggio carrabile interno agli spazi aperti del Campus, in quanto fonte di rumore, inquinamento e pericolosità, vero proprio alteratore dei luoghi, costituisce l’incipit dell’idea alla base del progetto. La sostenibilità del progetto si è poi espressa privilegiando lo spazio verde continuo, ampliandone la superficie e rendendola fruibile sia in maniera informale, sia attraverso diverse isole attrezzate distaccate. Tali spazi sono dotati di tavoli cablati e sedute per la sosta in massello di pietra e strutture portanti in acciao corten.

Le due isole poste a Nord-Est e a Sud del Rettorato sono dotate di coperture al fine di incentivarne l’uso durante le stagioni assolate e per proteggere dalle intemperie; lo spazio attrezzato nel giardino e posto di fronte al Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica “Giulio Natta”, che non presenta copertura, sarà invece maggiormente sfruttato nelle stagioni più miti. Il progetto propone una rilettura del sistema degli spazi che non tradisce l’impostazione del progetto originario attualizzandola alle esigenze di un Campus fortemente vissuto dagli studenti e dagli utenti.
Il progetto include il ridisegno dei viali alberati in pietra di Luserna, che risultano essere più armoniosi nel contesto storico del luogo rispetto alla preesistente pavimentazione bituminosa, ricercando una completa fruizione pedonale.

Credits

Nome Progetto
Giardino di Leonardo

Luogo
Campus Leonardo, Milano 

Responsabile Scientifico
Prof. Emilio Faroldi, Prorettore Delegato, Politecnico di Milano

Comitato Scientifico di progetto
Prof. Stefano Capolongo, Politecnico di Milano,
Prof. Franco Infussi Politecnico di Milano,
Prof.ssa Laura Elisabetta Malighetti, Politecnico di Milano,
Prof. Eugenio Morello, Politecnico di Milano,
Prof. Alessandro Perego, Politecnico di Milano,
Prof.ssa Tiziana Poli, Politecnico di Milano,
Prof. Michele Ugolini (Referente del progetto), Politecnico di Milano,
Arch. Matteo Cervini Politecnico di Milano, Vivi.Polimi.Lab,
Arch. Giuseppe Mondini (Referente del progetto), Politecnico di Milano, Vivi.Polimi.Lab,
Arch. Paolo Raffaglio, Politecnico di Milano, Vivi.Polimi.Lab

Partners
ATE – Area Tecnico Edlizia, Politecnico di Milano 

Fotografie
Prof. Marco Ausano Introini

Progetto
2017-19

Realizzazione
2019



Gallery


Numeri del progetto


Prima


Scroll Up